Mercoledì 25 Aprile

Che nel mare antistante la città di Baia esistesse un’altra “Baia sommersa”, in paese tutti lo sapevano. Era una diceria che correva da tempo. In epoca romana, come testimoniato dalle ricche ville, fu luogo di riposo e di villeggiatura frequentato da patrizi romani. La località era infatti famosa per le sue calde acque termali, ricercate per lusso e per la cura delle malattie è stato uno dei luoghi di villeggiatura più alla moda per gli aristocratici romani. Qui sorsero ricche ville di cui restano numerose vestigia; tuttavia parte del complesso archeologico rimane sotto il livello del mare, sprofondato a causa di fenomeni bradisismici. Nel 2002, grazie a una serie di incredibili scoperte, il Ministero dell’Ambiente con il Ministero dei Beni Culturali e la Regione Campania, istituisce ufficialmente il Parco Sommerso di Bàia. Una meraviglia dell’archeologia sottomarina Completamente sommerso dalle acque è infatti il ninfeo dell’imperatore Claudio, le cui opere scultoree sono state però trasferite nel museo archeologico dei Campi Flegrei allestito nel castello Aragonese.

Possibilità di prendere il battello con il fondale di vetro se le condizioni del mare lo permettono.

 

QUOTA PER PERSONA  € 30,00

Genzano Pala Cesaroni     ore 6.45

Velletri Piazza Garibaldi     ore 7.00

  

La quota Comprende                La quota non Comprende

Bus                                              ingresso alla zona Archeologica

Accompagnatrice                        biglietto battello

 

Per informazioni   06- 9630071/ 06 -9631177        Saldo alla prenotazione

                             

dal 5 al 7 ottobre

Venerdì 05 Ottobre : Roma Liverpool
Partenza in aereo arrivo a Liverpool. Sistemazione nelle camere riservate. Tempo a disposizione per una prima scoperta. William Brown Street è forse la più bella e suggestiva strada di Liverpool, ed ospita la San Giorgio Hall (la cui facciata è decorata con colonne e statue corinzie; la sua sontuosa Sala Grande, con uno dei più grandi organi del mondo, è spesso utilizzata per concerti; belli i giardini con statue sul retro del palazzo), la Walker Art Gallery (il museo più noto di Liverpool, vanta una ricca collezione di opere di maestri italiani, fiamminghi e francesi dal 14° secolo ad oggi, tra cui opere di Rubens, Rembrandt e Rodin), la Biblioteca Centrale e il già citato World Museum.

Sabato 06 Ottobre: Liverpool

Dopo colazione giornata alla scoperta di questa città. Perché non iniziare la visita presso l’Albert Dock, superbamente ristrutturato, il primo in Gran Bretagna ad essere costruito utilizzando solo mattoni e ferro, è un impressionante blocco alto cinque piani che circonda il bacino del porto dove il cotone, tabacco e zucchero venivano una volta scaricati. Ammirate gli enormi palazzi vittoriani sono costruiti intorno. Visitate poi il vicino The Beatles Story e il ricostruito Cavern Club, dove i famosi Beatles hanno fatto il loro debutto nel 1961. Altri luoghi a loro collegati sono il Cavern Walks (murales da Cynthia Lennon), The Beatles Shop e 20 Forthlin Road, ex casa di McCartney. La struttura è aperta al pubblico e presenta cimeli dei Beatles e foto. Dopodiché, si può scegliere di visitare: la vicina Tate Gallery, che ha sale espositive e gallerie dedicate all’arte contemporanea; il Merseyside Maritime Museum, sede di interessanti mostre su popoli emigranti illustrate con modellini di navi e imbarcazioni storiche. Affascinanti sono i reperti relativi alle storie del Titanic e Lusitania, due delle più tragiche navi della storia. Merita una visita anche il vicino Story U-boat, che descrive la vita a bordo di un sottomarino in tempo di guerra. Pernottamento.

Domenica 07 Ottobre : Liverpool Roma

Dopo colazione. In mattinata proseguimento della visita le Tre Grazie, tra cui l’iconico Liver Building, e godetevi il panorama dal Pier Head. L’area Pier Head, infatti, include il trio tradizionale di edifici portuali noti come le Tre Grazie: il “Port of Liverpool Building”, il “Cunard Building” (dal nome del canadese Samuel Cunard, proprietario della prima linea marittima Liverpool-Halifax-Boston), e il “Royal Liver Building”. E’ anche il luogo dove si trova il “Titanic Memorial” per commemorare gli “Eroi in sala macchine” sulla famosa nave di linea di lusso che affondò nel 1912; il monumento alla Regina Vitoria; e il Municipio georgiano, costruito nel 1754 con la sua bella cupola di rame sormontata da una statua di Minerva. Recatevi poi in Mathew Street per un assaggio della Liverpool dei Beatles: una visita al Cavern è un “must”. Non lontano si trova il quartiere commerciale Liverpool One, ottimo per qualche souvenir. Siamo arrivati ai saluti bye bye Liverpool, importante metropoli commerciale inglese, città universitaria e centro finanziario, che sorge sulla foce del Mersey a soli 5 chilometri dal mare. Famosa per aver dato i natali ai Beatles e per la squadra di calcio omonima, un ultimo sguardo hai suoi molti begli edifici storici, giardini, parchi Trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia.

QUOTA PER PERSONA € 390,00

E’ necessaria la Carta d’identità

LA QUOTA COMPRENDE

• Volo aereo A/R
• Sistemazione hotel 3 stelle in bb
• Visite guidate come da programma
• Accompagnatrice.
• Assicurazione Viaggio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

• Pranzi
• Entrate a musei
• Assicurazione annullamento €. 30,00
• Tasse apt

ACCONTO ALL’ISCRIZIONE € 200,00

Saldo 30 giorni prima del viaggio posti limitati

L’atmosfera del natale nel cuore pulsante della città  di Napoli. “Spaccanapoli” Dai vicoli più intricati della città antica la possibilità di recuperare  i segreti della più Misteriosa arte di Napoli. Le botteghe di San Gregorio Armeno, uniche per la tradizione presepistica Fanno da cornice ad una città che per l’occasione rispolvera tutte le sue bellezze, merito soprattutto del suo straordinario patrimonio artistico ricco di chiese, palazzi castelli e della sua posizione privilegiata ai piedi  del sempre maestoso Vesuvio e di fronte all’arcipelago campano, in uno scenario reputato tra i più celebrati e incantevoli del mondo. Ci lasceremo trasportare e abbandonare ai profumi e ai suoni, ai colori, ai volti, alle voci del suo centro storico, folgorante al punto di entrare a far parte  della lista dei siti che l’Unesco ha dichiarato patrimonio dell’umanità

QUOTA PER PERSONA € 25,00

Partenza da :           Velletri           P.za Garibaldi  ore 7.00

                                   Genzano       P.za Frasconi   ore 6.45

La quota comprende

Bus gran turismo

Accompagnatrice

Per informazioni rivolgersi all’agenzia Via privata Iori 18 Velletri Oppure  numeri 069630071 069631177.

Saldo alla prenotazione

Domenica 16 Dicembre

 

“Favole di Luce” l’evento per le strade della città che coinvolge migliaia di visitatori ogni anno. Trasforma la città balneare in un trionfo di luce. Potremo ammirare l’Albero delle Meraviglie in Piazza XIX Maggio, la Fontana artistica in Piazza della Libertà, i fiocchi di neve i personaggi fiabeschi e molto altro in una cornice diversa ma altrettanto coinvolgente.

Quota a persona € 18,00

da Genzano pala Cesaroni ore 13.45
da Velletri P.za Garibaldi ore 14.00

 

La Quota Comprende

Bus gran turismo

Accompagnatrice

 

 

Saldo all’iscrizione

 

 

 

 

 

Accompagnatrice

Mercoledì 25 Aprile

Che nel mare antistante la città di Baia esistesse un’altra “Baia sommersa”, in paese tutti lo sapevano. Era una diceria che correva da tempo. In epoca romana, come testimoniato dalle ricche ville, fu luogo di riposo e di villeggiatura frequentato da patrizi romani. La località era infatti famosa per le sue calde acque termali, ricercate per lusso e per la cura delle malattie è stato uno dei luoghi di villeggiatura più alla moda per gli aristocratici romani. Qui sorsero ricche ville di cui restano numerose vestigia; tuttavia parte del complesso archeologico rimane sotto il livello del mare, sprofondato a causa di fenomeni bradisismici. Nel 2002, grazie a una serie di incredibili scoperte, il Ministero dell’Ambiente con il Ministero dei Beni Culturali e la Regione Campania, istituisce ufficialmente il Parco Sommerso di Bàia. Una meraviglia dell’archeologia sottomarina Completamente sommerso dalle acque è infatti il ninfeo dell’imperatore Claudio, le cui opere scultoree sono state però trasferite nel museo archeologico dei Campi Flegrei allestito nel castello Aragonese.
Possibilità di prendere il battello con il fondale di vetro se le condizioni del mare lo permettono.

QUOTA PER PERSONA € 30,00

Genzano Pala Cesaroni ore 6.45

Velletri Piazza Garibaldi ore 7.00

La Quota comprende

Bus gran turismo

Accompagnatrice

 

La Quota non comprende

Ingressi zona archeologica

battello

 

DAL 28 APRILE AL 1 MAGGIO

 

Sabato 28 aprile : Castelli – Lago Maggiore

Partenza da Velletri in bus gran turismo alla volta di Belgirate. Trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento in hotel.

Domenica 29 Aprile : Lago Maggiore

Dopo la prima colazione in hotel partenza per Stresa, famosissima località turistica, imbarco sul battello alla volta dell’isola Bella, la più celebrata delle Isole Borromee con il suntuoso Palazzo Borromeo, dove si potranno visitare gli interni tra gli affreschi del Tiepolo e del Tempesta. Da vedere la galleria degli arazzi e il giardino, un capolavoro di giardini all’italiana diviso in 10 terrazze, gradinate sul lago con piante rare ed esotiche. L’isola ha la forma di una fantastica nave, in cui la parte del palazzo è la prua e la parte dei giardini a terrazze, su quello che viene detto anfiteatro o castello (forse per la memoria di un preesistente castello medioevale), è la poppa. Il progetto prevedeva infatti un approdo lungo, poi non realizzato davanti al palazzo nella parte occidentale.
Tempo libero a disposizione per la visita dell’isola.
Nel pomeriggio trasferimento all’Isola Madre per la visita alla più grande delle Isole Borromee. L’isola è ora un immenso giardino botanico dove vivono in libertà pavoni e fagiani. Interessante la visita del Palazzo di origine cinquecentesca all’interno del quale sono stati ricostruiti ambienti d’epoca.
Trasferimento con battelli privati a Stresa per una breve visita della famosa cittadina e tempo libero per una passeggiata tra le ville e gli hotel più eleganti del lago.
In serata rientro in hotel per la cena ed il pernottamento

Lunedì 30 Aprile : Lago Maggiore

Dopo colazione trasferimento a Villa Taranto in località Verbania. Ingresso e visita ad uno dei giardini botanici più ricchi d’Italia: capolavoro invidiabile dell’arte e della tecnica del giardinaggio, è tra le maggiori attrazioni turistiche del Lago Maggiore, con oltre 20.000 varietà di piante, alcune rarissime, importate da ogni parte del mondo. Il giardino si estende su un’area di 20 ettari ed è attraversato da 7 km di viali e le spettacolari fioriture si susseguono ininterrottamente da aprile ad ottobre.
Al termine della visita tempo libero per il pranzo e per scoprire la città.
Nel pomeriggio proseguimento del viaggio per Angera e visita alla Rocca Borromea: edificio medievale, antica dimora della famiglia Borromeo. Dal 1988 ospita il Museo delle Bambole e della moda infantile: un tuffo nel passato tra pizzi e merletti per ammirare più di 1000 oggetti esposti in un’atmosfera tipicamente medievale. Successivamente lungo la costa arriveremo sino alla bella cittadina di Arona. Visita alla colossale statua di San Carlo Borromeo.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Martedì 1 Maggio : Lago Maggiore – rientro

Dopo colazione partenza per il rientro.
Fine del viaggio e dei nostri servizi.

QUOTA PER PERSONA € 360,00

E’ necessaria la Carta d’identità

LA QUOTA COMPRENDE
– Bus gran turismo
– Sistemazione hotel 4 stelle 3 mezze pensioni
– Visite guidate come da programma
– Accompagnatrice.
– Assicurazione Viaggio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

 Pranzi

Entrate a ville e musei e tkt battelli

Assicurazione annullamento €. 30,00

ACCONTO ALL’ISCRIZIONE € 150,00

*Partenza garantita con un minimo di 25 pax

 

Sabato 14 e Domenica 15 Settembre

Sabato 14 Settembre

Partenza alle 7.00 da Velletri alla volta di Matera una delle più interessanti destinazioni turistiche in Italia, che ha acquisito fama internazionale grazie ai “Sassi”, caverne preistoriche scavate nella roccia, forse uno dei primi insediamenti umani in Italia. Malgrado il trasferimento della popolazione dai Sassi alle zone urbane della città, alcune delle caverne sono ancora abitate. Grazie alla loro similarità con molte zone attorno a Gerusalemme, i Sassi sono stati usati come set di diversi film tra i quali “Il Vangelo secondo San Matteo” di Pasolini e “La Passione di Cristo” di Gibsone è grazie al cinema che la città ha avuto fama mondiale con uno sviluppo inimmaginabile. Visita guidata, cena e trasferimento in hotel pernottamento.

Domenica 15 Settembre

Dopo colazione partenza per Trani un suggestivo gomitolo di viuzze lastricate, il centro storico di Trani, che si specchia nell’acqua con le maestose sagome della Cattedrale di San Nicola Pellegrino, magistrale esempio di romanico pugliese, Imponente anche il Castello Svevo edificato da Federico II.

 

Quota per persona € 160,00

Genzano Pala Cesaroni        6.45          

Velletri  P.za Garibaldi           7.00

 

La quota comprende:                        La quota non comprende :

Bus Gran turismo                                 Ingressi

Hotel 4*                                                 Assicurazione Annullamento € 20,00

1 pensione completa                            Tutto ciò non incluso nella quota comprende

Accompagnatrice

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi  all’agenzia in Via Privata Jori – 18 Velletri. Oppure ai numeri 06/9630071 – 06/9631177.  Il nostro sito wwwbamatour.it  Acconto alla prenotazione  €100,00 .

                                       

 

 

Siena città della Toscana conosciuta in tutto il mondo per il Palio e per il Panforte il Duomo.

Si distingue per i suoi edifici medievali in mattoni. Piazza del Campo (la Piazza del Palio), la piazza centrale dalla caratteristica forma a ventaglio, è sede del Palazzo Pubblico (il municipio in stile gotico) e della Torre del Mangia, una slanciata torre del XIV secolo dalla cui bianca merlatura si gode di una vista stupenda. Le diciassette storiche contrade (i quartieri cittadini) si estendono tutt’intorno proprio a partire dalla piazza. Il dolce che la identifica è il Panforte che in origine non era affatto bianco di zucchero come lo conosciamo oggi, bensì nero.

Il Duomo di Siena, la cui mole si innalza nella omonima piazza, costituisce uno degli esempi più insigni di cattedrale romanico-gotica italiana.

Il celebre pavimento a commesso marmoreo è unico per la tecnica utilizzata e per il messaggio delle figurazioni, un invito costante alla Sapienza. Secondo il Vasari si tratterebbe del pavimento “più bello…, grande e magnifico” che mai fosse stato fatto. Il risultato di un complesso programma iconografico realizzato attraverso i secoli, a partire dal Trecento fino all’Ottocento. Parliamo del pavimento del Duomo di Siena, normalmente coperto e protetto dal calpestio dei visitatori e dei numerosi fedeli, ma periodicamente scoperto per essere offerto all’ammirazione dei visitatori solo 49 giorni l’anno.

                                     Quota a persona € 30,00

                                                        Velletri      P.za Garibaldi  6.30

                                                        Genzano   Pala Cesaroni 6.45

La Quota Comprende

Bus

Accompagnatrice

La Quota non Comprende

Guida

ingresso al Duomo

Pranzo

Saldo alla prenotazione

All’iscrizione comunicare se interessati alla visita interna del Duomo perché è necessaria la prenotazione.

Sabato 31 Marzo
Partenza da Velletri alle 7.00. per Pienza città rinascimentale di Pio II. Proseguimento per Montalcino dove si possono ammirare numerose opere architettoniche di epoca medievale, a cominciare dalle mura di cinta che conservano ancora le antiche porte e parte dei torrioni. Arrivo in hotel 4* con spa ad Arcidosso, assegnazione delle camere, cena e pernottamento.

Domenica 1 Aprile *Pasqua*
Dopo colazione partenza per San Quirico d’Orcia un antico borgo medievale. Oltre alla cinta muraria ben conservata si potranno vedere gli Horti Leonini, gioiello di giardini all’Italiana del cinquecento, la chiesa della Collegiata e il palazzo Chigi. Riento in hotel x il gran pranzo pasquale. Si prosegue poi per Bagno Vignoni caratteristica per la sua piazza/vasca dalla quale sgorga acqua termale a 52 gradi. Si potrà ammirare la splendita Abazzia di S.Antimo che la leggenda vuole fondata da Carlo Magno. Di particolare suggestione le cerimonie religiose celebrate in latino accompagnate da canti gregoriani. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Lunedì 2 Aprile *Pasquetta*
Dopo colazione si parte per Santa Fiora, comune italiano facente parte dei borghi più belli d’Italia, dove potremo ammirare Piazza Garibaldi il cuore del borgo storico dove si trova il palazzo Municipale (già Palazzo Cesarini Sforza) con la bella Torre dell’Orologio del 1600 . La Chiesa della Pieve dedicata alle patrone del paese, le Sante Flora e Lucilla, qui le ceramiche di Andrea della Robbia (1435-1525). Poi la chiesa di S.Agostino ed infine la peschiera, dove la piccola chiesa della Madonna delle Nevi (o della Puscina) ha parte del pavimento trasparente per consentire la vista delle gorgoglianti acque della sorgente del Fiora che scorrendo tra i massi alimentano la peschiera. Rientro in hotel per il pranzo di Pasquetta. Partenza per il rientro nei luoghi di origine.

Quota per persona € 280,00

La Quota comprende

Bus Gran turismo

2 pensioni complete hotel 4 * con centro benessere

Assicurazione

La Quota non comprende

Assicurazione annullamento € 30,00

ingressi musei

2 ingressi al centro benessere al prezzo speciale di € 15,00

tutto ciò non incluso alla quota comprende

partenza con minimo 25 pax

Acconto all’iscrizione € 150,oo

mance

 

 

 

 

Domenica 3 marzo 2019

La Reggia i suoi giardini,le fontane con i giochi d’acqua, la profusione di ori e di marmi delle suesontuose stanze. Poco distante dal Palazzo Reale si trova un luogo dove sirespira altrettanto una tale aria magica: San Leucio fu il sogno di FerdinandoIV di Borbone, una dimora quattrocentesca detta Palazzo del Belvedere. SanLeucio diventò famosa con l’aggiunta di una fabbrica per la manifattura dellaseta. Il desiderio del sovrano era quello di creare una sorta diFerdinandopoli, per questo fece costruire intorno alla reggia-filanda unascuola, un ospedale e case per tutti gli operai, dove ancora oggi vivono alcunidei discendenti. Inoltre era abolita la proprietà privata, l’istruzione eraobbligatoria, veniva garantita l’assistenza agli anziani e agli infermi edesaltato il valore della fratellanza. Un vero e proprio paradiso dellatranquillità, che continuò a prosperare anche nell’Ottocento con la costruzionedi una nuova filanda, nonostante l’utopia di Ferdinando si vanificò quandoiniziarono i moti rivoluzionari del 1799 a Napoli. I telai di San Leucio nonhanno mai smesso di battere e di produrre seta tra le più pregiate: la bellezzadelle stoffe è incomparabile. Morbidi e sfavillanti damaschi, broccati,lampaschi, taffettà e rasi erano richiesti dai sovrani di tutta Europa.L’antico opificio, i giardini e gli appartamenti dei sovrani con le belle saleaffrescate sono adibiti a spazi espositivi, il Palazzo del Belvedere conservaancora molto del suo antico splendore con il vecchio salone trasformato nellabellissima e sobria Chiesa di San Ferdinando e i macchinari dell’epoca sonostati raccolti in un museo di archeologia industriale. Non stupisce chel’intero territorio, con tutti i suoi edifici di gusto neoclassico, sia entratoa far parte della lista dei tesori dell’Umanità dell’Unes

Quota per persona € 30,00

Quota per persona € 30,00

saldo alla prenotazione

Genzano Pala Cesaroni ore 6.45

Velletri P.za Garibaldi    ore   7.00