Sabato 20 Agosto :  Velletri – Pieve di Cadore

Partenza dai Castelli Romani verso Pieve di Cadore un rinomato centro di villeggiatura situato nelle Dolomiti cadorine. Qui nacque, Tiziano Vecellio. Infatti, il grande pittore rinascimentale di cui oggi si può ammirare la casa, dichiarata monumento nazionale Un soggiorno intriso di arte e cultura, ripercorrendo i luoghi cari a Tiziano Vecellio, ammirare i dipinti che cui ha realizzato, le sue figure, le sue pennellate e quel rosso Tiziano così particolare e il Museo dell’Occhiale dove sono esposti 2000 pezzi, provenienti da tutto il mondo e risalenti a varie epoche, che ospita spesso importanti mostre come quella allestita per celebrare il 400° anniversario dal perfezionamento del cannocchiale da parte di Galileo Galilei.   La collocazione di Pieve di Cadore, poco distante dal lago del Centro Cadore ed attorniata da cime e pendii fanno sì che il luogo ben si presti ad essere percorso a piedi o in mountain bike.

Pieve di Cadore si forgia dell’appellativo di città d’arte, grazie ai numerosi edifici storici che si possono ammirare nel suo centro, come il quattrocentesco Palazzo della Magnifica Comunità del Cadore, la chiesa arcidiaconale di S. Maria Nascente, dove sono conservate alcune opere del pittore, ma anche esempi della scultura lignea tedesca del XV e XVI secolo; Casa Sampieri Vallenzasca, Palazzo Fabris, casa Genova e il sito archeologico romano. Cena e pernottamento. Il territorio di Pieve offre diversi itinerari di facile e media difficoltà, adatti a tutti. C’è solo l’imbarazzo della scelta, basta solo avere la voglia di camminare! Percorsi che si snodano tra boschi di larici, faggi ed abeti, come quello che porta al Parco di Sant’Alipio; o al Forte del Monte Ricco costruito in epoca precedente la Prima Guerra Mondiale, realizzato contemporaneamente ad altri sistemi difensivi come quello del Monte Rite; o alla diga del lago, dove è stata attrezzata una palestra di arrampicata, dove in estate è possibile assistere alla salita dei climbers; oppure raggiungere la fontana del Sass o le cascate del Pissandro. Per chi invece preferisce la bicicletta,o camminare da Pieve di Cadore è possibile accedere alla pista ciclopedonale La lunga Via delle Dolomiti.  La pista ciclabile da Calalzo di Cadore a Dobbiaco, chiamata la lunga Via delle Dolomiti,

si articola fra le provincie di Belluno e Bolzano. Il tracciato si snoda per gran parte del percorso lungo la vecchia ferrovia e in parte anche lungo l’antica strada regia nel tratto fra San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo. Questo tragitto definito Via delle Dolomiti permette di ammirare alcuni dei panorami dolomitici più strabilianti e incantevoli, belle cime dolomitiche come il Pelmo, le Cinque Torri, le Tofane, le Tre Cime di Lavaredo, e attraversare il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo. Il percorso, di media difficoltà e per la maggiore su fondo asfaltato, è lungo 60 km percorribili in circa 4 ore. Si potranno organizzare escursioni alle rinomate località limitrofe Auronzo e il Lago di Santa Caterina, Misurina e la famosissima  Cortina. Regina delle Dolomiti. A farle da corona l’incanto delle Dolomiti, patrimonio naturale dell’Umanità UNESCO.

 Sabato 27 Agosto: Pieve di Cadore Velletri

Prima colazione in hotel – partenza per il rientro.

Pensione completa dal pranzo del 20 e partenza dopo la colazione del 27 Agosto. Rientro nei luoghi di origine con bus privato. Arrivo previsto in serata. Fine del viaggio e dei nostri servizi.

 QUOTA PER PERSONA  €  780.00

Partenza con minimo 30 pax

E’ necessaria la Carta d’identità

LA QUOTA COMPRENDE:

 Bus Gran Turismo a/r

Sistemazione hotel 3 stelle

Pensione Come da programma

visite guidate come da programma

Assicurazione Viaggio.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Escursioni facoltative.
  • Entrate a musei e castelli
  • Mance
  • Assicurazione annullamento    € 30,00

ACCONTO ALL’ISCRIZIONE    euro  300.00

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *