Articoli

DOMENICA 30 SETTEMBRE 2018

Chiamata per la sua incantevole posizione “RINGHIERA DELL’UMBRIA”, Per i suoi celebri affreschi è ritenuta un santuario dell’arte umbro-toscana. Centro abitato fin da epoca romana, nel medioevo si chiamò COCCORONE (nome che mantenne fino al 1249, quando devastata dalle truppe di Federico II, fu restaurata immediatamente col nome di Montefalco, domina l’ampia valle che da Perugia si distende sino a Spoleto.
Nel cuore verde d’Italia, tra Foligno e la montagna di Colfiorito c’è una piccola Venezia: Rasiglia. Un pugno di case che danno vita a un borgo delizioso che nasce sull’acqua di tre sorgenti freschissime. Ruscelli e cascate si alternano e si alimentano, fino a formare un vero e proprio specchio d’acqua che lambisce le mura delle case.

 

Quota per persona € 30.00

 

Velletri        P.za Garibaldi    ore 6.45

Genzano    P.zo dello Sport  ore 7.00

 

La quota comprende

Bus

Accompagnatrice

Assicurazione

La quota non comprende

guida

tutto ciò non incluso nella quota comprende

Sabato 31 Marzo
Partenza da Velletri alle 7.00. per Pienza città rinascimentale di Pio II. Proseguimento per Montalcino dove si possono ammirare numerose opere architettoniche di epoca medievale, a cominciare dalle mura di cinta che conservano ancora le antiche porte e parte dei torrioni. Arrivo in hotel 4* con spa ad Arcidosso, assegnazione delle camere, cena e pernottamento.

Domenica 1 Aprile *Pasqua*
Dopo colazione partenza per San Quirico d’Orcia un antico borgo medievale. Oltre alla cinta muraria ben conservata si potranno vedere gli Horti Leonini, gioiello di giardini all’Italiana del cinquecento, la chiesa della Collegiata e il palazzo Chigi. Riento in hotel x il gran pranzo pasquale. Si prosegue poi per Bagno Vignoni caratteristica per la sua piazza/vasca dalla quale sgorga acqua termale a 52 gradi. Si potrà ammirare la splendita Abazzia di S.Antimo che la leggenda vuole fondata da Carlo Magno. Di particolare suggestione le cerimonie religiose celebrate in latino accompagnate da canti gregoriani. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Lunedì 2 Aprile *Pasquetta*
Dopo colazione si parte per Santa Fiora, comune italiano facente parte dei borghi più belli d’Italia, dove potremo ammirare Piazza Garibaldi il cuore del borgo storico dove si trova il palazzo Municipale (già Palazzo Cesarini Sforza) con la bella Torre dell’Orologio del 1600 . La Chiesa della Pieve dedicata alle patrone del paese, le Sante Flora e Lucilla, qui le ceramiche di Andrea della Robbia (1435-1525). Poi la chiesa di S.Agostino ed infine la peschiera, dove la piccola chiesa della Madonna delle Nevi (o della Puscina) ha parte del pavimento trasparente per consentire la vista delle gorgoglianti acque della sorgente del Fiora che scorrendo tra i massi alimentano la peschiera. Rientro in hotel per il pranzo di Pasquetta. Partenza per il rientro nei luoghi di origine.

Quota per persona € 280,00

La Quota comprende

Bus Gran turismo

2 pensioni complete hotel 4 * con centro benessere

Assicurazione

La Quota non comprende

Assicurazione annullamento € 30,00

ingressi musei

2 ingressi al centro benessere al prezzo speciale di € 15,00

tutto ciò non incluso alla quota comprende

partenza con minimo 25 pax

Acconto all’iscrizione € 150,oo

mance

 

DOMENICA 9 AGOSTO 2020  AIELLI

Borgo nel cuore dell’Appenino abruzzese, si colloca su un’altitudine di 1030 m, alle pendici del monte Sirente, uno dei due principali monti della Marsica insieme al Velino che danno il nome al Parco Regionale Naturale Sirente-Velino di cui il territorio di Aielli ne è parte. Il destino ha voluto legare il paese all’astronomia sin dall’800, quando nacque quello che più probabilmente è il cittadino più illustre di Aielli, l’astronomo Filippo Angelitti al quale è intitolata la piazza centrale del paese e in cui è presente un monumento a lui dedicato, che riproduce in scala ridotta il sistema solare. Simbolo del paese è la Torre medievale in cui è incastonato un osservatorio astronomico “Torre delle Stelle” da cui si possono osservare luna e pianeti. Da qualche anno il borgo ha sposato la street art come strumento di rilancio creando un museo a cielo aperto diventato ormai meta di visitatori che giungono da più parti d’Italia. Tra le opere murarie spiccano per importanza: il murale di Fontamara un’opera titanica,l’intero libro di Ignazio Silone riprodotto su una parete, unico caso in Italia e l’opera di Okuda San Miguel, un’esplosione di colori che accoglie i turisti in uno degli ingressi del borgo.

 

                                                             Quota € 30,00

                                                                  Velletri P.za Garibaldi           ore    7.15

                                                                  Genzano Pala Cesaroni        ore   7.30

 

La Quota Comprende

Bus A/R

Accompagnatrice

 

Saldo Alla prenotazione