Sabato 31 Marzo
Partenza da Velletri alle 7.00. per Pienza città rinascimentale di Pio II. Proseguimento per Montalcino dove si possono ammirare numerose opere architettoniche di epoca medievale, a cominciare dalle mura di cinta che conservano ancora le antiche porte e parte dei torrioni. Arrivo in hotel 4* con spa ad Arcidosso, assegnazione delle camere, cena e pernottamento.

Domenica 1 Aprile *Pasqua*
Dopo colazione partenza per San Quirico d’Orcia un antico borgo medievale. Oltre alla cinta muraria ben conservata si potranno vedere gli Horti Leonini, gioiello di giardini all’Italiana del cinquecento, la chiesa della Collegiata e il palazzo Chigi. Riento in hotel x il gran pranzo pasquale. Si prosegue poi per Bagno Vignoni caratteristica per la sua piazza/vasca dalla quale sgorga acqua termale a 52 gradi. Si potrà ammirare la splendita Abazzia di S.Antimo che la leggenda vuole fondata da Carlo Magno. Di particolare suggestione le cerimonie religiose celebrate in latino accompagnate da canti gregoriani. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

Lunedì 2 Aprile *Pasquetta*
Dopo colazione si parte per Santa Fiora, comune italiano facente parte dei borghi più belli d’Italia, dove potremo ammirare Piazza Garibaldi il cuore del borgo storico dove si trova il palazzo Municipale (già Palazzo Cesarini Sforza) con la bella Torre dell’Orologio del 1600 . La Chiesa della Pieve dedicata alle patrone del paese, le Sante Flora e Lucilla, qui le ceramiche di Andrea della Robbia (1435-1525). Poi la chiesa di S.Agostino ed infine la peschiera, dove la piccola chiesa della Madonna delle Nevi (o della Puscina) ha parte del pavimento trasparente per consentire la vista delle gorgoglianti acque della sorgente del Fiora che scorrendo tra i massi alimentano la peschiera. Rientro in hotel per il pranzo di Pasquetta. Partenza per il rientro nei luoghi di origine.

Quota per persona € 280,00

La Quota comprende

Bus Gran turismo

2 pensioni complete hotel 4 * con centro benessere

Assicurazione

La Quota non comprende

Assicurazione annullamento € 30,00

ingressi musei

2 ingressi al centro benessere al prezzo speciale di € 15,00

tutto ciò non incluso alla quota comprende

partenza con minimo 25 pax

Acconto all’iscrizione € 150,oo

mance

 

 

 

 

Domenica 3 marzo 2019

La Reggia i suoi giardini,le fontane con i giochi d’acqua, la profusione di ori e di marmi delle suesontuose stanze. Poco distante dal Palazzo Reale si trova un luogo dove sirespira altrettanto una tale aria magica: San Leucio fu il sogno di FerdinandoIV di Borbone, una dimora quattrocentesca detta Palazzo del Belvedere. SanLeucio diventò famosa con l’aggiunta di una fabbrica per la manifattura dellaseta. Il desiderio del sovrano era quello di creare una sorta diFerdinandopoli, per questo fece costruire intorno alla reggia-filanda unascuola, un ospedale e case per tutti gli operai, dove ancora oggi vivono alcunidei discendenti. Inoltre era abolita la proprietà privata, l’istruzione eraobbligatoria, veniva garantita l’assistenza agli anziani e agli infermi edesaltato il valore della fratellanza. Un vero e proprio paradiso dellatranquillità, che continuò a prosperare anche nell’Ottocento con la costruzionedi una nuova filanda, nonostante l’utopia di Ferdinando si vanificò quandoiniziarono i moti rivoluzionari del 1799 a Napoli. I telai di San Leucio nonhanno mai smesso di battere e di produrre seta tra le più pregiate: la bellezzadelle stoffe è incomparabile. Morbidi e sfavillanti damaschi, broccati,lampaschi, taffettà e rasi erano richiesti dai sovrani di tutta Europa.L’antico opificio, i giardini e gli appartamenti dei sovrani con le belle saleaffrescate sono adibiti a spazi espositivi, il Palazzo del Belvedere conservaancora molto del suo antico splendore con il vecchio salone trasformato nellabellissima e sobria Chiesa di San Ferdinando e i macchinari dell’epoca sonostati raccolti in un museo di archeologia industriale. Non stupisce chel’intero territorio, con tutti i suoi edifici di gusto neoclassico, sia entratoa far parte della lista dei tesori dell’Umanità dell’Unes

Quota per persona € 30,00

Quota per persona € 30,00

saldo alla prenotazione

Genzano Pala Cesaroni ore 6.45

Velletri P.za Garibaldi    ore   7.00

 

 

 

Domenica 17 Marzo 2018

 

 





Orvieto, una delle città più antiche di Italia, deve le sue origini alla civiltà etrusca: i primi insediamenti risalgono al IX° secolo a.C. e si localizzarono all’interno dell e grotte tufacee ricavate nel massiccio su cui sorge attualmente la cittadina umbra.Sebbene la fama di Orvieto sia profondamente intrecciata con quella del suo magnificente duomo, la città offre numerosi spunti e itinerari storico-artistici, proprio in virtù delle sue antiche origini. Arroccata su di una rupe, inoltre, Orvieto offre scorsi panoramici davvero splendidi. Lo splendido Duomo di Orvieto, un variopinto esempio di architettura romanico-gotica, ricchissimo di opere d’arte, che custodisce al suo interno il Sacro Corporale. Iniziato nel 1290, fu poi continuato da Lorenzo Maitani, al quale si deve in particolare la mirabile facciata con i suoi eccezionali bassorilievi; l’elegante fronte, largo 40 metri ed alto 52 m, è impreziosito da mosaici e dal rosone di Andrea Orcagna. L’interno del Duomo è ornato di importanti opere, tra le quali i celebri affreschi di Luca Signorelli e il Reliquiario del Corporale. Cosa fare dopo aver ammirato tale meraviglia?Sicuramente immergersi nell’atmosfera senza tempo della Città Sotterranea che fu interamente ricavata dalle cavità scavate dagli abitanti nel corso dei secoli, ricca di pozzi e grotte. Il più famoso è probabilmente il Pozzo di San Patrizio, accanto ai giardini comunali che si trovano all’interno della Fortezza dell’ Albornoz.

QUOTA PER PERSONA € 30,00

 

La quota comprende

Bus gran Turismo

Accompagnatrice

saldo alla prenotazione

     FIRENZE    Domenica 14 Aprile 2019

Questa città conserva un patrimonio storico culturale  fra i più belli d’Italia e senza timore di smentita possiamo dire del mondo. I più grandi artisti hanno contribuito a renderla un capolavoro.  Il Duomo  iniziato da Arnolfo di Cambio e terminato da Talenti tranne la cupola su progetto di Brunelleschi. Il Campanile fu progettato da Giotto. Piazza della Signoria ha sculture che celebrano la libertà  repubblicana. Il Leone fiorentino e Giuditta e Oloferme di Donatello, il David di Michelangelo, la statua di Cosimo I del Giambologna, la fontana del Nettuno dell’Ammannnati. Palazzo Vecchio costruito da Arnolfo di Cambio, PonteVecchio, il più antico della città fiancheggiato da portici con botteghe riservate agli orafi dalla fine del ‘500. Sopra passa il corridorio  Vasarianio, che unisce gli uffizi a palazzo Pitti. Ovunque si respira arte.

Quota per persona 30,00

 

La Quota comprende                                                                                                                                     La Quota non comprende

Bus                                                                                                                                                                   Ingresso centro città € 3,00

Accompagnatrice                                                                                                                                              guida

 

Saldo alla prenotazione

 

Per informazioni tel. ai numeri 069630071  069631177

 SCANNO

Domenica 16 Giugno

Scanno è un paesino dell’Abruzzo interno, in provincia dell’Aquila, una perla incastonata a mille metri di altitudine nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, dove i monti si rispecchiano nelle splendide acque del lago. Nel 2018 è stato denominato  borgo più bello d’Abruzzo. Talmente bello da essere chiamato anche La città dei fotografi, perché i suoi scorci sono stati catturati da gente come Henri Cartier-Bresson, Hilde Lotz-Bauer, Mario Giacomelli (la cui immagine “Il bambino di Scanno” è esposta al MoMA di New York)… c’è anche una via dedicata ai fotografi, una piccola terrazza che affaccia su uno degli scorci secondo me più belli del paese.

 

QUOTA PER PERSONA  € 30,00

 

Velletri       Piazza Garibaldi 7.30

Genzano   Pala Cesaroni     7.45

 

La Quota Comprende

Bus

Accompagnatrice

 

La Quota non Comprende

Guida

Domenica 8 aprile 2018

La città di Benevento posta nell’entroterra della Regione Campania, posizionata tra i fiumi Sabato e Calore, ha un passato ricco di storia, ove suggestivi e splendidi monumenti sono lì a testimoniare secoli e secoli di gloriosi eventi. E’ una città che può definirsi “museo a cielo aperto”. Conosciuta come la città delle “Streghe” anche grazie al famoso liquore, la storia della magica città si sintetizza in tre periodi principali: Romano, Longobardo, Pontificio. Ogni periodo ha lasciato testimonianze storico – artistiche di notevole pregio. L’Arco Traiano, che si erge al centro della città, fu costruito tra il 114 e 117d.c. in onore dell’Imperatore Traiano, posto all’inizio della Via Traiana che abbreviava il percorso da Benevento a Brindisi; il Teatro Romano, voluto da Caracalla, famoso per la sua ottima acustica; l’Arco del Sacramento. Nel periodo Longobardo, a seguito della caduta del Regno di Pavia fu elevata a Principato da Arechi II che, amante delle arti e della cultura, realizzò numerose opere architettoniche, quali la chiesa di S.Sofia con il suo bellissimo chiostro, la “Civitas Nova” con le sue mura perimetrali. La fine della dominazione Longobarda segna il passaggio di Benevento al dominio Pontificio: testimonianze architettoniche di tale periodo sono la maestosa Rocca dei Rettori, il Duomo, Palazzo Paolo V, Basilica di S.Bartolomeo, la Basilica della Madonna delle Grazie. Con l’Unità d’Italia, Benevento fu    liberata dal dominio Pontificio e con decreto 25 ottobre 1860 di Giorgio Pallavicini fu dichiarata Provincia d’Italia.

                      € 30,00

Genzano  Pala Cesaroni ore     6.45

Velletri      Piazza Garibaldi ore 7.00

La Quota comprende

Bus Gran Turismo

Accompagnatrice

La Quota non Comprende

Guida

Entrate a Castelli e Musei

Saldo alla prenotazione

Sabato 6 luglio

Passeggiata serale nella città del mistero dalle cui mura grondano il bene ed il male. Una visita guidata per chi vuole godere dei lati più nascosti, quattro passi, dove ancestrali riti pagani, hanno lasciato flebili ed indelebili tracce come un antico labirinto che solo l’occhio attento può scorgere. Percorreremo, declinando antichi manoscritti, le tracce di un passato mitico mai sopito, divinità pagane, culti decaduti verranno rivelati in un viaggio dai risvolti magici. Maghi e janare, sirene e anime erranti, il lato occulto, maledetto e oscuro di una città che non smette mai di sorprendere Napoli ESOTERICA vi  stregherà. Popolata da miti e credenze, sirene e “monacielli”, Napoli è la città per eccellenza in cui religione e superstizione si mischiano in un connubio perfetto, rendendo ogni vicoletto ricco di magia e mistero. L’itinerario migliore per poter assaporare tali tradizioni non può cominciare se non con un nel famosissimo Cimitero delle Fontanelle: chiamato così per la presenza di piccole fonti d’acqua che provenivano dalle colline circostanti, esso accoglie i resti delle vittime della grande ondata di peste del 1656 e del colera del 1836, contando in totale circa 40.000 defunti. La cava del cimitero si trasformò in un vero e proprio ossario divenendo uno dei principali luoghi di culto della città, poiché in esso avveniva anche il rito delle “Anime Pezzentelle”, che nacque nel momento in cui le donne del popolo adottavano un cranio (capuzzella) anonimo o abbandonato (quindi di un’Anima Pezzentella) a cui dedicare la propria devozione, il tutto in cambio di una grazia ricevuta come segno di riconoscenza… volete scoprire il resto?…Venite con noi.

Quota a persona € 30,00

Genzano Pala Cesaroni         ore 16.15

Velletri     Piazza Garibaldi     ore 16.30

 

La Quota Comprende

Bus

Accompagnatrice

 

La Quota non Comprende

Guida

Saldo all’iscrizione

Lussureggiante, straordinaria, dal clima mite.
Capri è l’isola mediterranea che ha visto nel tempo transitare intellettuali, artisti e scrittori, tutti rapiti dalla sua magica bellezza.
Un mix di storia, natura, mondanità, cultura, eventi, che qui si incontrano tutti i giorni e che hanno dato vita al Mito di Capri, un mito senza eguali nel mondo.

                                    € 75,00

 

Genzano Pala Cesaroni ore 6.00

Velletri Piazza Garibaldi ore 6.15

La Quota Comprende

Bus Gran Turismo

Aliscafo

Accompagnatrice

 

Saldo alla prenotazione

 

15/04  Partenza da Velletri arrivo a Genova visita al famosissimo acquario di Genova  che è il più grande acquario italiano, primo in Europa per specie animali, secondo in Europa per superficie, dopo quello di Valencia in Spagna. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguimento per  Sanremo e dintorni cena e pernottamento in hotel.

16/04  Dopo colazione partenza alla volta di Montecarlo. Gli appassionati di tennis potranno assistere al Rolex Montecarlo master 2018 , per gli altri tempo libero per visitare la città nota per il suo casinò, le spiagge, i grattacieli, la moda, il Gran Premio che si svolge fra le strade cittadine e per essere stata eletta come luogo di residenza da diversi personaggi famosi. Rientro in hotel in tarda serata pernottamento.

17/04  Dopo colazione partenza da Sanremo per Rapallo e con un bus (pubblico locale) trasferimento a Portofino. Ecco all’improvviso scoprirsi un’insenatura e, tra ulivi e castagni, un villaggio che sembra una cartolina “Portofino”, che si allarga come un arco di luna attorno a questo calmo bacino. Attraversiamo lentamente lo stretto passaggio che unisce al mare questo magnifico porto naturale, e ci addentriamo verso l’anfiteatro delle case. Portofino è un borgo di pescatori, case color pastello, boutique esclusive e ristoranti con specialità di pesce si affacciano sulla Piazzetta acciottolata che domina il porto, dove sono attraccati mega yacht. Un sentiero collega la Piazzetta a Castello Brown, una fortezza cinquecentesca con annesso museo all’interno della quale sono allestite mostre d’arte e che regala panorami della cittadina e del Mar Ligure. Nel primo pomeriggio partenza per il rientro previsto in serata.

Prezzo a persona in doppia € 280,00

La quota comprende                                                                                 La quota non comprende

Bus gran turismo                                                                                            Ticket Rolex master

Hotel 4 stelle Sanremo                                                                                  Assicurazione annullamento  € 25,00

1 cena + 2 packet luch (Montecarlo e Portofino)

Acconto alla prenotazione € 120,00

Sabato 3 febbraio

 

Partenza con bus Gran turismo arrivo in hotel assegnazione delle camere e pranzo. Primo pomeriggio partenza alla volta di Venezia. Tempo libero a disposizione per ammirare il carnevale per eccellenza. Le maschere usciranno dalle varie Calle fino a raggiungere piazza San Marco ci sembrerà di essere i protagonisti di un flash
Back nel tempo avvolti nella magica atmosfera di Venezia.
Cena libera rientro in hotel per il pernottamento.

Domenica 4 Febbraio

Dopo colazione partenza per Venezia per assistere nuovamente alle sfilate delle varie Maschere. Pranzo libero. Partenza per il rientro previsto in tarda serata.

 

Quota per Persona € 160,00

Supplemento singola € 40,00

 

LA QUOTA COMPRENDE

Bus Gran Turismo

mezza pensione hotel 4* dintorni Venezia

Assicurazione viaggio

LA QUOTA NON COMPRENDE

Mance

Assicurazione Annullamento

Partenza da :

Velletri Piazza Garibaldi ore 06.00

Genzano Pala Cesaroni ore 06.15

Acconto alla prenotazione € 100,00

tutto ciò non incluso nella quota comprende